Università degli Studi di Pavia - Nucleo di Valutazione

Home

Home > Progetti > S.I.D. > Gestione strategica

Gestione strategica del progetto S.I.D.

La realizzazione del Sistema Informativo per la Didattica rappresenta uno strumento indispensabile per progettare e attuare l’intero processo di definizione del Fondo per il Finanziamento della Didattica (FFD), del suo riparto tra le Facoltà e della valutazione dei risultati conseguiti. Tale processo inizia dalla definizione, da parte degli Organi di Governo, in sede di predisposizione del bilancio preventivo, del FFD, delle fonti di finanziamento dello stesso e degli obiettivi strategici che si intendono perseguire. Occorre, poi, identificare e quantificare le spese necessarie (retribuzioni dei docenti e costi di funzionamento) e aggiuntive (supplenze, tutorato, servizi e strutture di supporto alla didattica) e procedere ad una ripartizione tra le Facoltà, in funzione dei corsi di formazione attivati. La definizione delle quote percentuali di risorse da parte degli Organi di Governo non può prescindere dalla considerazione di alcune informazioni:

a) organico in servizio,

b) numero di studenti coinvolti nelle diverse iniziative formative,

c) risultati ottenuti,

d) valore strategico dell’iniziativa,

e) esigenze del mercato del lavoro.

Nell'ambito di tale processo, alle Facoltà spetta il compito di predisporre i seguenti documenti:

· piano annuale delle attività didattiche, comprensivo di una stima dei costi connessi;

· relazione annuale di autovalutazione dei risultati conseguiti sulla base delle informazioni messe a loro disposizione dall’Ufficio per gli Studi di Valutazione.

· documento di autovalutazione della qualità dei servizi offerti, con il coinvolgimento degli studenti, e di programmazione di nuove iniziative per l’A.A. successivo.

Il processo si conclude quando gli Organi di Governo, analizzati i documenti predisposti dalle Facoltà e gli indicatori forniti dall’Ufficio per gli Studi di Valutazione, provvedono al riparto del FFD.

L'attuazione di tale processo condurrebbe ad un aumento della trasparenza nell'allocazione delle risorse per le attività didattiche e produrrebbe una significativa responsabilizzazione delle Facoltà chiamate a predisporre piani didattici e relazioni di autovalutazione dei risultati conseguiti.

La disponibilità di un Sistema Informativo per la Didattica completo ed integrato si pone, inoltre, quale condizione indispensabile per l’erogazione del fondo integrativo per l’incentivazione delle attività didattiche dei docenti istituito dalla legge n.370/99.

 

Mappa del sito | Credits: apnetwork.it